Prestazioni e Servizi

PSICOTRAUMATOLOGIA: EMDR

Prestazioni e Servizi Comments 18/10/2013
img

A volte nella vita si fanno esperienze caratterizzate da un intenso impatto emotivo negativo tanto da impedire alla persona di essere e di vivere come prima dell’evento, si parla in questo caso di trauma psicologico.

Trauma deriva dal greco e significa “ferita” così come psiche la cui traduzione è “anima”, un trauma psicologico è quindi “una ferita dell’anima”.
Vi sono eventi che minacciano l’integrità fisica di un individuo o delle persone a lui care come ad esempio: aggressioni, gravi incidenti stradali, calamità naturali ecc…, in questo caso si parla di traumi con la “ T “ maiuscola.

Vi sono altresì eventi meno rilevanti che possiamo definire piccoli traumi o traumi con la “ t “ minuscola come ad esempio esperienze svalutanti o umilianti che pur non minacciando l’integrità fisica di una persona, causano una sofferenza significativa. Queste esperienze, ripetute nel tempo, possono essere comunque traumatizzanti e lesive.
Numerose ricerche hanno rilevato come entrambe le tipologie delle esperienze traumatiche possono causare le stesse sintomatologie e le stesse reazioni.

Non tutte le persone hanno le stesse reazioni psicologiche alle situazioni traumatizzanti ma variano da persona a persona anche di fronte ad un medesimo evento.
Il cervello può superare le ferite emotive conseguenti ad un trauma, possiede cioè una capacità di autoguarigione . Molteplici sono le variabili che influenzano il tempo di ripresa come il carattere, le potenziali risorse interiori ma anche quelle legate alla vita relazionale, lavorativa e sociale, è inoltre molto importante anche il momento dell’esistenza in cui si verifica l’evento traumatico.

Vi sono studi che indicano come circa il 70-80% degli individui siano in grado di riacquistare un nuovo equilibrio mentre nel 20-30% delle persone traumatizzate il disagio e la sofferenza rimangono presenti a volte per tutta la vita.

 

L’EMDR

 

L’EMDR , Eye Movement Desinsitization and Reprocessing ovvero desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari, è un metodo focalizzato sul trattamento di situazioni di disagio emotivo legati ad eventi traumatici.
Scoperto da Francine Shapiro nel 1987, questo approccio aiuta le persone a sentire in modo meno disturbante il ricordo di tali eventi, riducendo la sintomatologia ma anche promuovendo un cambiamento riguardo alle convinzioni negative presenti nella persona traumatizzata (ad es. non valgo, non sono degno di essere amato….).
Studi e ricerche hanno dimostrato l’evidence-based di questo metodo per il Disturbo Post-Traumatico da Stress e attualmente la sua applicazione si sta indirizzando anche ai disturbi d’ansia, fobie e attacchi di panico, disturbi alimentari , psicosomatici e disturbi sessuali.
La procedura è costituita da otto fasi. La caratteristica fondamentale è il lavoro di stimolazione bilaterale degli occhi o altri tipi di stimolazione alternata come tamburellamenti sul dorso della mano (tapping). Questo permette di ottenere associazioni più adattive e la ristrutturazione sia cognitiva che emotiva dell’evento traumatico. La stimolazione alternata destra-sinistra agisce come facilitatore del processo di comunicazione dall’emisfero destro a quello sinistro delle informazioni legate ad un trauma favorendone l’elaborazione rimasta bloccata.

La durata del trattamento varia in base alla complessità del problema. L’utilizzo dell’EMDR è efficace anche con i bambini e gli adolescenti. Con i bambini l’elaborazione può essere anche più rapida in quanto la complessità delle reti della memoria è minore rispetto agli adulti. La procedura standard è modificata ed il lavoro è più concreto e basato sulla produzione di immagini che non su quella di cognizioni.

L'EMDR è indicato per le persone che vogliono rielaborare esperienze traumatiche relative a:
  -    traumi subiti durante il percorso di crescita
  -    eventi traumatici come: malattie, lutti, crisi coniugali, cambiamenti di vita e difficoltà che portano un'elevato grado distress
  -    calamità e disastri sia naturali che provocati dall'uomo

EMRD e Disturbi Alimentari
EMRD – Anatomo Fisiopatologia dell’efficacia clinica
EMDR e Lutto
Le applicazioni cliniche della Teoria Polovagale : il potere trasformativo della sensazione di sicurezza
Applicazione dell’EMDR nella gestione delle crisi e in contesti di emergenza


Tags: Blog News Sessuologia Sli